Blog

luglio 28, 2017

Come prevenire l’incendio dell’impianto fotovoltaico

L’incendio dell’impianto fotovoltaico è un rischio che può essere facilmente evitato prestando attenzione nella fase di installazione e interventi di manutenzione annuali. Scopriamo le cause più comuni di incendio e come prevenire danni.
Il 2017 è un anno nerissimo per gli incendi in Italia. Le pagine di cronaca raccontano quotidianamente di vasti fuochi che distruggono la nostra penisola con gravi conseguenze per la natura e l’uomo. La prevenzione è un dovere che riguarda ognuno di noi e deve iniziare tra le proprie mura domestiche Anche i proprietari di impianti fotovoltaici, in quanto sistemi elettrici a tutti gli effetti soggetti a sovraccarico, devono rispettare delle misure preventive per azzerare il rischio di incendio.

Non è reperibile un dato ufficiale su quanti incendi siano causati da malfunzionamenti di impianti fotovoltaici. L’ultima stima risale al 2011 e parla di 298 incendi di tetti con moduli fotovoltaici. Sappiamo che gli incentivi hanno prodotto un vero boom di impianti installati in Italia, e molti di questi sono ormai maggiormente a rischio per il deterioramento causato dagli anni di vita.

Le temperature sopra la media delle ultime estati possono rappresentare un fattore di rischio. A differenza di quanto si pensi comunemente il forte caldo non rende i pannelli fotovoltaici più efficienti. Anzi, diminuisce la potenza di picco e la produzione energetica dell’impianto, che in estate aumenta grazie alle prolungate ore di sole. L’eccessivo calore può mettere a dura prova i cavi: se non sono di ottima qualità non resisteranno alle alte temperature e diminuiranno la potenza erogata. La conseguenza è quella di avere uno sbalzo termico con rischio di innesco di incendio.
Le principali cause di rischio incendio dell’impianto fotovoltaico sono:

      • Fenomeno Hot Spot: Il cosidetto “hot spot” o riscaldamento localizzato si ha quando alcune celle fotovoltaiche sono in ombra o più sporche (per la presenza di fogliame, polvere ecc) e provocano una differenza di tensione tra due stringhe in parallelo. Non è possibile trovare delle celle perfettamente uguale nei moduli tuttavia, un’eccessiva differenza di produzione per incuria, può essere un innesco per un incendio.

      • Cablaggi: La causa più comune di incendi degli impianti fotovoltaici sono i cablaggi. Connessioni a vite allentate o cavi usurati non solo creano una diminuzione di produzione totale ma rappresentano un vero e proprio rischio per l’impianto e per l’abitazione stessa.

      • Inverter: Anche gli inverter sono soggetti a surriscaldamento e blocchi termici, causa di innesco per incendi. In fase di installazione è importante dimensionare bene il sistema di raffredamento e scegliere il giusto luogo di posa. Inverter vicini ad oggetti con copertura combustibile (come un sottotetto in legno) rischiano, in caso di innesco, di far propagare velocemente l’incendio in tutta l’abitazione.

      • Cattiva manutenzione: Fare poca o nulla manutenzione aumenta i rischi di problemi all’impianto, tra cui incendi.

Cosa fare in caso di incendio dell’impianto fotovoltaico

In caso di incendio dell’impianto fotovoltaico per prima cosa bisogna aprire il quadro elettrico generale dell’edificio e togliere corrente ad inverter ed impianto. Non si deve assolutamente tentare di spegnere l’incendio da soli usando l’acqua, in quanto non è una sostanza conduttrice idonea per il materiale fotovoltaico. Chiamare tempestivamente i vigili del fuoco ed allontanarsi dal luogo dell’incendio.

Come prevenire l’incendio dei moduli fotovoltaici

Manutenzione Annuale: E’ estremamente importante fare almeno una manutenzione annuale dell’impianto che comprenda: controllo dei serraggi e cavi, controllo della produzione per trovare tempestivamente sbalzi di produzione, controllo dello stato di deterioramento dei moduli. Inoltre, è altamente consigliabile fare almeno due pulizie annuali dei moduli fotovoltaici con apposito macchinario.

Be Next offre un servizio manutenzione ordinaria comprensivo di pulizia dei moduli
con macchina ad osmosi inversa.

Aziende serie: Prevenzione vuol dire scegliere la qualità e non la convenienza quando si decide a chi affidare la realizzazione dell’impianto fotovoltaico. Scegliete sempre aziende specializzate e serie nella progettazione del fotovoltaico, che vi consegnino uno studio preciso delle vostre possibilità ed eventuali limiti nella realizzazione dell’impianto. Un impianto progettato ed installato a regola d’arte riduce sensibilmente i rischi di malfunzionamenti.

Polizza assicurativa: Diverse agenzie assicurative offrono polizze di protezione in caso di danni ai beni dell’unità immobiliare, tra cui rientra il fotovoltaico. E’ buona norma stipulare una polizza di questo tipo per tutelarsi economicamente da eventuali danni. Be Next ha stipulato per i suoi clienti una partnership con Generali Italia.

Se hai subito un incendio o un grave danno al tuo impianto fotovoltaico, possiamo aiutarti a rimetterlo in funzione e tornare a risparmiare! Contattaci per maggiori informazioni

Sicurezza , , ,
Text Widget
Aliquam erat volutpat. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Integer sit amet lacinia turpis. Nunc euismod lacus sit amet purus euismod placerat? Integer gravida imperdiet tincidunt. Vivamus convallis dolor ultricies tellus consequat, in tempor tortor facilisis! Etiam et enim magna.