Blog

settembre 28, 2017

Vuoi sostituire la caldaia? Approfitta delle numerose detrazioni fiscali!

Sostituire la caldaia è tra i tuoi obiettivi per questo inverno ma non sai bene come orientarti? Hai paura di spendere troppo e non avere un prodotto di qualità? La caldaia è un apparecchio indispensabile e da cui dipendono alcuni comfort essenziali della nostra vita quotidiana, come l’acqua calda e il calore durante l’inverno. Accontentarsi di una caldaia economica può essere svantaggioso nel lungo tempo, e persino trasformarsi in un danno economico. Possono essere diversi i motivi che spingono una famiglia a sostituire la caldaia, tra i più diffusi troviamo:

    – La necessità di ridurre i consumi e abbassare le spese per le bollette
    – Il bisogno di migliorare il clima dentro casa con una caldaia più efficiente
    – Aumentare il valore della propria abitazione con prodotti di classe energetica superiore
    – Adottare una filosofia green e usare il riscaldamento da fonti sostenibili
    – Azzerare i costi della manutenzione

Vantaggi della caldaia a condensazione

Dal 26 settembre 2015 è scattato l’obbligo per i produttori di non immettere più sul mercato caldaie tradizionali. I consumatori che voglio sostituire una caldaia, quindi, sono costretti a comprarne una a condensazione. Questo obbligo è a totale beneficio dei consumatori, in quanto le caldaie a condensazione hanno enormi vantaggi rispetto a quelle tradizionali. Sono meno inquinanti, più efficienti e non hanno bisogno di manutenzione.

La caldaia è definita a condensazione perché recupera il vapore di scarico per riscaldare l’ambiente, eliminando ogni spreco con notevoli vantaggi per l’ambiente. Anche l’emissione di inquinanti, come azoto e monossido, sono quasi nulle. Inoltre, grazie a questo riciclo del vapore, viene recuperato anche il calore e i consumi per il riscaldamento diminuiscono drasticamente rispetto alle vecchie caldaie.

Tutto ciò si traduce in un abbassamento dei costi in bolletta fino al 30%.

La caldaia a condensazione è anche facile da installare e ha un ingombro minimo, rispetto ad altri apparecchi come la pompa di calore.

Come scegliere la caldaia a condensazione

Ricordiamo sempre che la scelta della giusta caldaia a condensazione per la propria abitazione deve essere fatta da un tecnico o commerciale esperto e qualificato. Il rischio di comprare un macchinario troppo o troppo poco potente, con conseguente perdita di tempo e denaro, è dietro l’angolo. Quando si acquista una caldaia a condensazione è buona norma informarsi in maniera approfondita sul marchio proposto. Be Next è partner Energy Plus di Viessmann, azienda tedesca leader nel campo del riscaldamento e raffrescamento. La potenza della caldaia deve essere rapportata alla metratura degli ambienti da riscaldare .
Se hai ancora altri dubbi, contatta il nostro responsabile per un sopralluogo gratuito e senza impegno della tua abitazione.

Quali sono le detrazioni fiscali per sostituire la caldaia?

 

Sostituire la vecchia caldaia è ancora più conveniente nel 2017 grazie alle detrazioni fiscali. Fino al 31 dicembre puoi usufruire delle seguenti detrazioni:

    – 50% irpef per ristrutturazioni edilizie ed interventi per immobili residenziali esistenti
    – 65% irpef/ires per riqualificazioni energetiche su edifici esistenti

Un’altra detrazione attiva, questa volta fino ad esaurimento fondi, è quella del Conto Termico per efficienza energetica e uso di fonti rinnovabili. Tutte queste detrazioni sono cumulabili con l’agevolazione dell’iva al 10%.

Hai ancora altri dubbi o domande su come sostituire la caldaia? Compila il form e contattati per una consulenza gratuita!

Detrazioni Fiscali, Efficienza energetica , , , , , ,
Text Widget
Aliquam erat volutpat. Class aptent taciti sociosqu ad litora torquent per conubia nostra, per inceptos himenaeos. Integer sit amet lacinia turpis. Nunc euismod lacus sit amet purus euismod placerat? Integer gravida imperdiet tincidunt. Vivamus convallis dolor ultricies tellus consequat, in tempor tortor facilisis! Etiam et enim magna.